Sconto 5% sul tuo 1° ordine

    

basta registrarsi alla newsletter

Daf | Ford | Iveco | Man | Mercedes | Offerte | Renault | Scania | Volvo | ADR | Rimorchi

CAMION ELETTRICI: LE NOVITÀ DALLE CASE AUTOMOBILISTICHE E SULLA NORMATIVA EUROPEA

charger-camion

I moderni modelli di camion elettrici si stanno affermando sempre di più sul mercato degli autotrasporti. Questi potrebbero essere ben presto una valida alternativa al diesel insieme ai camion a metano. In Italia i veicoli industriali vengono usati soprattutto per il trasporto merci e causano una parte considerevole dell’inquinamento atmosferico e acustico del Paese. Le principali case automobilistiche produttrici di autocarri e mezzi pesanti hanno da tempo ideato e presentato camion con motore elettrico dalle prestazioni un tempo inimmaginabili. Gli investimenti nello sviluppo di automezzi pesanti non inquinanti sono corposi da parte di aziende come Daimler, Tesla, Nikola Motor, Smith ElectricVehicles, Balqon, Volvo Trucks e Renault.

LE NOVITÀ SUI CAMION ELETTRICI E SUL TRASPORTO A ZEROEMISSIONI

Camion Elettrici - Barny Spare PartsIl trasporto con mezzi a trazione elettrica può essere già effettuato facilmente su brevi distanze, mentre i lunghi percorsi rappresentano la sfida principale. Il lavoro di ricerca e sviluppo si è concentrato in questi anni principalmente sull’autonomia delle batterie per i vettori a lungo raggio. Un esempio in questo senso è l’introduzione dei motori alimentati da batterie agli ioni di litio. I mezzi di autotrasporto elettrici di ultima generazione hanno un’autonomia che si attesta tra i 500 e gli 800 km con una ricarica della durata di circa mezz’ora. La ricarica completa dei veicoli industriali con sistema di batterie modulari, da 2 a 6 celle, richiede invece dalle 2 alle 10 ore. Alcuni moderni autocarri hanno una fuel cell oltre alla batteria. Questa pila a combustibile è alimentata dall’idrogeno immagazzinato in un serbatoio. Il rifornimento, in questo caso, deve essere effettuato presso distributori che erogano idrogeno.

LA NUOVA NORMATIVA SUGLI STANDARD DI EMISSIONE DI CO2 PER VEICOLI COMMERCIALI

La data del 1° gennaio 2019 ha rappresentato una svolta per i mezzi pesanti inquinanti. Tutti i produttori di camion dell’Unione Europea sono stati infatti obbligati per legge a dichiarare il consumo di carburante e le emissioni di CO2 dei loro mezzi. La normativa europea ha voluto in questo modo indirizzare chi acquista automezzi pesanti verso veicoli più efficienti dal punto di vista energetico.

Il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Ue hanno provvisoriamente raggiunto un accordo su una normativa rigorosa per quanto riguarda le emissioni di CO2 dei veicoli pesanti. È stato stabilito che entro il 2025 le emissioni dei nuovi mezzi dovranno diminuire almeno del 15%, mentre nel 2030 dovranno essere inferiori del 30% rispetto a quelle del 2019.

INCENTIVI PER LA PRODUZIONE E L’ACQUISTO DI CAMION ELETTRICI

La nuova regolamentazione può essere colta come un’occasione per le case automobilistiche per modernizzare il settore della mobilità a livello europeo. Con questa nuova legislazione ci saranno incentivi all’innovazione e alle nuove soluzioni di trasporto “pulito”. Le agevolazioni 2019 per l’acquisto di mezzi Cng, Gnl, ibridi ed elettrici ammontano a 25 milioni di euro, come previsto dai decreti del Mit pubblicati il 24 ottobre sulla Gazzetta Ufficiale n. 250. L’importo massimo che un’impresa può richiedere è di 550.000 €, non cumulabili con altre agevolazioni pubbliche. L’azienda beneficiaria del contributo dovrà mantenere i mezzi acquistati usufruendo di tali incentivi fino al 31 dicembre 2022.

Meccanismo di prenotazione in due fasi per l’acquisto di camion elettrici

Grazie al decreto 11 ottobre 2019 è stato anche introdotto il meccanismo di prenotazione articolata in due fasi:

  • prenotazione finalizzata ad accantonare l’importo che spetta alle singole imprese le quali richiedono l’incentivo sulla base del contratto di acquisizione del mezzo;
  • rendicontazione dei costi di acquisto del veicolo.

Possono beneficiare degli incentivi le imprese di piccole, medie e grandi dimensioni che facciano trasporto merci e, in minor misura, le imprese interessate ai veicoli in regime A.T.P.

I NUOVI PRODUTTORI DI CAMION ELETTRICI

Camion Elettrici - Barny Spare PartsMentre molte aziende puntano sulla vendita di camion 100% elettrici, alcuni produttori lavorano a progetti fuori dal comune, che potrebbero dar vita al camion del futuro. La start-up svedese Einride ha pensato di trasformare il semirimorchio tramite la rimozione della cabina di guida. La parte di carico potrebbe essere quindi guidata a distanza. L’azienda americana Uber, invece, dopo l’acquisizione della start-up Otto, sta lavorando ad un kit per la guida autonoma degli autocarri.

Il vantaggio della tecnologia elettrica non è solo il miglior impatto ambientale dovuto alle emissioni ridotte a zero, ma anche il risparmio economico. I costi di gestione del camion elettrico sono inferiori rispetto a quelli di un autocarro che si muove tramite un motore a combustione interna.

Categorie

includi IVAescludi IVA